INIZIATIVA SALDI CHIARI

1  L'INIZIATIVA SALDI A ROMA
2  COS'E' ''SALDI CHIARI''
3  ACCORDO ''SALDI CHIARI''
4  DECALOGO ''SALDI CHIARI''
5  DITTE ADERENTI A ''SALDI CHIARI''
6  MODULO SOLUZIONE CONCILIATIVA (FAC SIMILE)
7  COME ADERIRE ALL'INIZIATIVA ''SALDI CHIARI''
8  MODULO SOLUZIONE CONCILIATIVA ON LINE

COS'E' ''SALDI CHIARI''

Com'è noto, la Federabbigliamento Confcommercio Roma è impegnata da tempo a far sì che il mercato sia regolamentato da norme certe e, a tal riguardo, svolge un ruolo di collaborazione con gli organi preposti al controllo per il rispetto delle stesse.

Quest'anno la Federabbigliamento si è resa promotrice di un'interessante iniziativa, denominata "SALDI CHIARI", volta a dare risalto a tutte quelle aziende che intendano sottolineare la propria correttezza e trasparenza nei confronti della propria clientela.

Ciò anche in quanto sia i media (sempre pronti a sottolineare ogni piccolo problema sorto con i clienti enfatizzandolo, molto spesso, a senso unico) che i consumatori devono essere informati che la categoria è disposta a garantire non solo la qualità dei prodotti che vende e la trasparenza dei prezzi (come prescritto dalla legge), ma anche ad offrire alcuni "servizi" che, pur non essendo obbligatori, sono oramai richiesti insistentemente dal mercato.

L'operazione in questione si basa essenzialmente su un "Decalogo" (che è riportato integralmente in questa circolare) stilato dalla Federabbigliamento in collaborazione con alcune fra le più importanti Associazioni dei consumatori (Adiconsum, Adoc ed Unione Nazionale Consumatori) con il patrocinio dell'Assessorato alle Politiche del Commercio e del Comune di Roma, nel quale sono previste alcune regole di comportamento per gli operatori commerciali (tra l'altro la maggior parte di esse prevedono comportamenti normalmente già posti in essere dagli operatori).

L'iniziativa "SALDI CHIARI" sarà pubblicizzata attraverso una conferenza stampa che si terrà presso il Comune di Roma, nella seconda metà di giugno e prevederà apposite vetrofanie a colori esposte nei negozi come si evince dall'articolo del Messaggero del 21 maggio 2002 scorso, allegato anch'esso alla presente.

L'iniziativa "SALDI CHIARI", tramite il portale della città di Roma, www.happyroma.it, sarà visibile nel sito www.saldiaroma.com, dove i navigatori del Web, oltre a trovare l'elenco delle Ditte aderenti a questa iniziativa, potranno:
- scegliere i prodotti in saldo per Marca o Tipologia;
- individuare le Ditte dove acquistare i saldi per Insegna, Zona Commerciale, Centro Commerciale;
- prenotare on line da casa o dall'ufficio i prodotti in saldo che interessano, per evitare le lunghe file davanti ai negozi;


Il sito www.saldiaroma.com pubblicizzerà, per tutto il periodo dei saldi estivi (da sabato 12 luglio 2003 a sabato 23 agosto 2003) l'operazione in questione e consente di realizzare servizi particolari volti ad evidenziare ai navigatori di internet quei prodotti che l'azienda vuole pubblicizzare maggiormente oltre che consentirne la prenotazione on line.

Le Ditte interessate all'inserimento dovranno far pervenire i dati per la pubblicazione tramite il form presente su www.saldiaroma.com o tramite fax al n. 067025638

ACCORDO ''SALDI CHIARI''

FEDERABBIGLIAMENTO
ADOC LAZIO
ADICONSUM
UNIONE NAZIONALE
CONSUMATORI DEL LAZIO
ASSESSORATO
POLITICHE COMMERCIO
E ARTIGIANATO

SALDI CHIARI
In Conformità alle intese raggiunte ed al fine di garantire ai consumatori QUALITA' E TRASPARENZA , nella assoluta osservanza delle normative esistenti, è stato redatto un Decalogo in 10 punti.
Le imprese aderenti si obbligano alla stretta osservanza per favorire una compravendita che assicuri il cliente e lo favorisca nei mezzi di pagamento e nelle garanzie dell'acquisto.
Il presente accordo avrà durata per tutto il periodo dei SALDI INVERNALI da sabato 8 GENNAIO 2005 a venerdì 18 FEBBRAIO 2005.
Il periodo di durata è valido per tutti i comuni della REGIONE LAZIO (ARTT. 46-49 L.R. 33/99).
Apposite sanzioni sono previste per i trasgressori (ART.50).
Le ditte associate aderenti all'iniziativa sono visibili anche sul sito internet:
By

DECALOGO ''SALDI CHIARI''

1. PRINCIPI GENERALI

L'adesione all'operazione "Saldi Chiari" comporta per gli esercizi commerciali l'impegno ad operare nel pieno rispetto della normativa della Regione Lazio e delle disposizioni comunali in materia di vendite straordinarie di fine stagione o saldi, nonché delle regole contenute nel presente "Decalogo".

2. PUBBLICITA' ED INFORMAZIONE AI CONSUMATORI

Durante i saldi l'operatore commerciale si impegna a fornire ai consumatori la più ampia informazione possibile, anche mediante l'esposizione nelle vetrine ed all'interno del negozio di locandine, manifesti e quant'altro verrà predisposto e distribuito annualmente dalle Organizzazioni Imprenditoriali e dalle Associazioni dei consumatori promotrici della presente operazione.

3. MODALITA' DI PAGAMENTO

Durante i saldi l'operatore commerciale non può rifiutare il pagamento a mezzo carta di credito o bancomat da parte dell'acquirente, qualora sia esposto nel punto vendita l'adesivo che attesta la relativa convenzione.

4. ESPOSIZIONE DELLA MERCE

Durante i saldi l'operatore commerciale non può oscurare le porte a vetro, le finestre o le vetrine del negozio con manifesti cartelloni o altro materiale che impedisca al pubblico la visione dei locali e dei prodotti dall'esterno.
La merce a saldo va comunque chiaramente separata dalle altre merci offerte.

5. CAMBI MERCE

Durante i saldi l'operatore commerciale sostituisce, entro 8 giorni dall'acquisto, o comunque nel più breve tempo possibile, i prodotti acquistati che presentino vizi o difetti occulti, come previsto dalle vigenti norme del codice civile (artt. 1476-1490-1492-1495). Nel caso di non corrispondenza della taglia, in tutti quei casi in cui per motivi oggettivi non è stato possibile provare il prodotto, questo verrà sostituito entro due giorni dall'acquisto con prodotti disponibili all'atto della richiesta di sostituzione. Qualora la sostituzione non fosse possibile per mancanza di capi identici o per mancato gradimento da parte del cliente, l'operatore commerciale rilascerà un buono acquisto di importo pari al prezzo pagato per i capi da sostituire, che il cliente dovrà spendere entro successivi 120 (centoventi) giorni di calendario dalla data di emissione del relativo scontrino fiscale. In caso di acquirente residente all'estero, l'operatore commerciale restituirà all'acquirente medesimo l'importo pagato per il capo non sostituibile. In entrambe le ipotesi, la sostituzione del prodotto sarà effettuata dietro presentazione del relativo scontrino fiscale .

6. PROVA PRODOTTI

Durante l'acquisto di prodotti di fine stagione o saldi il cliente ha il diritto di provare i capi per verificare la corrispondenza della taglia ed il gradimento del prodotto. Sono esclusi dalla facoltà di prova i prodotti rientranti nella categoria della biancheria intima e quei prodotti che, per consuetudine, non vengono normalmente provati.

7. UNIFORMITA' DI PREZZI

Le catene di negozi che effettuano i saldi sono invitati a porre in vendita, negli esercizi che effettuano tali vendite straordinarie, gli stessi prodotti allo stesso prezzo, disponendo altresì, in caso di variazione dei prezzi, a praticare la medesima variazione in tutti i punti vendita contemporaneamente.

8. RIPARAZIONI

Qualora il costo per l'adattamento o la riparazione dei capi acquistati fosse a carico del cliente, l'operatore commerciale deve darne preventiva informazione al cliente medesimo e deve altresì esporre in maniera ben visibile, un cartello con la seguente dicitura "Le riparazioni sono a carico del cliente".

9. OSSERVATORIO

Il controllo sulla corretta osservanza del "Decalogo" è demandata ad un apposito "Osservatorio" formato da un rappresentante della Federabbigliamento e da un rappresentante delle Associazioni dei consumatori firmatarie e da un rappresentante dell'Amministrazione Comunale - Assessorato Attività Produttive. L'Osservatorio, in caso di accertata irregolarità nella gestione dell'operazione "Saldi Chiari" da parte dell'operatore commerciale aderente, escluderà l'azienda dal circuito "Saldi Chiari" inibendo contestualmente all'operatore stesso di continuare ad esporre il materiale pubblicitario relativo all'operazione in questione.

10. CONTENZIOSO

Eventuali controversie tra consumatori ed imprese aderenti all'operazione "Saldi Chiari" saranno devolute all'Ufficio di Conciliazione composto dai firmatari del presente accordo. Il consumatore potrà rivolgere comunicazione scritta (tramite modulo predisposto) alla Segreteria dell'Ufficio di Conciliazione istituito presso la Federabbigliamento Confcommercio-Roma in via Properzio, 5 utilizzando l'apposito fac-simile messo a disposizione dell'esercente o compilando il modulo presente nell'area "saldi chiari" del portale www.saldiaroma.com da inviare tramite Internet o via fax alla Segreteria dell'Ufficio di Conciliazione. La controversia verrà esaminata e decisa da una Commissione di Conciliazione extra-giudiziale costituita da un rappresentante della Federabbigliamento Confcommercio-Roma ed un rappresentante delle Associazioni dei consumatori firmatarie entro un termine di 60 gg. dalla presentazione. All'Ufficio di Conciliazione - Operazione "SALDI CHIARI" Federabbigliamento/Roma - Via Properzio 5 - 00193 Roma.

MODULO SOLUZIONE CONCILIATVA

MODULO per la RICHIESTA di SOLUZIONE CONCILIATIVA EXTRA-GIUDIZIARIA
Ufficio di Conciliazione - Operazione "SALDI CHIARI" Federabbigliamento/Roma
- Via Properzio 5 - 00193 Roma
   
NOME DELL'ACQUIRENTE:
Cognome Nome
Indirizzo Telefono
E-mail CAP
NOME DEL VENDITORE:
Ditta
con sede in CAP
Insegna
Titolare
Oggetto della controversia


Il sottoscritto si impegna ad accettare la decisione, ispirata a principi di equità, che la Commissione di Conciliazione emetterà entro 60 gg.

Data

__________________
Firma

__________________